“Seguendo l’esperienza di Francesco, noi francescani secolari ci impegnano a vivere il Vangelo attraverso i nostri affetti familiari, il lavoro e l’ascolto sincero e aperto al mondo. Siamo laici, sposati e non, che riunendoci periodicamente in fraternità sperimentiamo nella relazione fraterna la verità della nostra conversione quotidiana.

Chiunque provi il desiderio di seguire Cristo insieme ad altri fratelli e sorelle, può chiedere alle tante  fraternità O.F.S (presenti spesso presso i conventi dei frati) di frequentare i nostri incontri di formazione spirituale e di preghiera.

Dopo un periodo di conoscenza reciproca, di formazione specifica sull’Ordine, e verificato se effettivamente ci sono le condizioni per una vita fatta di fedeltà alla preghiera quotidiana e di disponibilità concreta ai bisogni dei poveri e degli ultimi della nostra società, si può fare formale richiesta al Ministro della fraternità di voler intraprendere questo stile di vita in obbedienza al vangelo e nella docilità di lasciarsi rinnovare nel cuore e nella mente.

Si entra ufficialmente nell’Ordine con la “Professione” in cui si dichiara pubblicamente alla Chiesa il proprio impegno per la costruzione di un mondo più fraterno secondo lo stile di Francesco”.

(Remo di Pinto)